Gazzettino 13 gennaio

Il nuovo direttore generale dell’Ulss 13 e il nuovo presidente del Mariutto si siedono al tavolo per stabilire il futuro dei padiglioni di proprietà della casa di riposo e attualmente in affitto all’azienda sanitaria. Si sono incontrati lunedì Giuseppe Dal Ben e Paolo Zanardi, il tema è delicato perché in ballo ci sono quasi 500mila euro. Molti padiglioni dell’ospedale di Mirano, ma anche Villa Donadoni dove ha sede la direzione generale dell’Ulss 13, sono infatti di proprietà del Mariutto. L’ex Dg dell’Ulss 13 Gino Gumirato nei mesi scorsi ha manifestato l’intenzione di disdire il contratto e risistemarsi nei propri spazi, per esempio portando gli uffici direzionali all’interno del complesso ospedaliero di Noale. Il Mariutto rischierebbe dunque di trovarsi senza 500mila euro annui di introiti. «Predisporremo un tavolo di lavoro per fotografare bene la situazione attuale degli immobili. L’obiettivo è soddisfare entrambe le parti» ha detto Dal Ben. Soddisfatto Zanardi, che auspica naturalmente una retromarcia dell’Ulss 13: «C’è la volontà reciproca di trovare una soluzione». Intanto il Mariutto il prossimo autunno inaugurerà un nuovo moderno padiglione