Il Mattino di Padova, 27 maggio 2019

TREBASELEGHE. Nasce il Comitato per la difesa della qualità dell’ospedale di Camposampiero e del servizio sanitario. «Siamo preoccupati per l’impoverimento della qualità dei servizi e per i segnali, non proprio rassicuranti, per la sorte del nostro distretto sanitario», spiega Giulio Bosello, coordinatore dell’iniziativa insieme a Carla Marazzato e promotore, anni fa, dell’apertura del distretto. Il Comitato, che ha già raccolto una cinquantina di adesioni, denuncia in particolare «il rischio della privatizzazione di servizi che porterebbe a forti disagi soprattutto per gli anziani. Quanto sta accadendo per il servizio prelievi domiciliari a Vigonza è un brutto precedente. Si denunciano inefficienze, ritardi, proteste. C’era stato anche un tentativo (rientrato) di privatizzazione della medicazione domiciliare, che aveva fatto imbufalire gli anziani», aggiunge Bosello. «Entro l’estate presenteremo un progetto con le possibili azioni per mantenere una sanità pubblica efficiente».