Tragedia domenica in una casa di riposo nella vallata forlivese. Un anziano di 81 anni, malato di Alzheimer, è morto presumibilmente per soffocamento mentre stava pranzando. Il fatto, avvenuto intorno alle 13, è al vaglio dei Carabinieri della Compagnia di Meldola, che hanno avviato le indagini del caso. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la vittima, auto sufficiente, stava consumando il proprio pasto, quando improvvisamente è andato di traverso un boccone.
I primi a correre in soccorso dell’ospite sono stati due operatori della struttura. Ma per l’81enne, nonostante l’intervento tempestivo anche dei medici del 118, non c’è stato nulla da fare. La salma è a disposizione della Procura di Forlì-Cesena, che al termine delle formalità di rito, darà il via libera al nullaosta per le esequie.
Il sostituto procuratore Filippo Santangelo ha aperto un fascicolo per omicidio colposo. Mercoledì sarà eseguita l’autopsia sulla vittima per far luce sulle cause del decesso. I due operatori della struttura sono stati raggiunti da un avviso di garanzia.