Il Corriere delle Alpi, 26 settembre 2015

SOVRAMONTE Entro fine anno il centro servizi con trenta posti letto per anziani autosufficienti, sarò dotato di arredi in ogni camera. Alla fine della prossima settimana, dice il sindaco Federico Dalla Torre, sarà affidato l’appalto per la mobilia prevista per il comfort dei futuri ospiti: letti comodi, comodini, armadi, sedie, poltrone e poltroncine. «Gli arredi incidono per un terzo rispetto agli 800 mila euro incassati dopo la firma della convenzione con l’ex Odi, che risale ormai a più di un anno fa. La parte restante sarà utilizzata per la sistemazione degli spazi esterni e per le infrastrutture, marciapiedi e illuminazione, in prossimità del centro servizi». Gli arredi sono del resto fondamentali per poter inaugurare la struttura e consegnarla ai 30 destinatari che hanno bisogno di una sistemazione adeguata, pur senza avere particolari problemi di salute, che non siano quelli legati all’età. Intanto si è definito anche l’assetto gestionale con la previsione di assumere una decina di persone. La cucina è già montata e servirà anche alla mensa delle scuole, con locali divisi. Prevista anche l’attivazione del centro diurno per gli anziani che desiderino trascorrere la giornata in compagnia, per rientrare a casa loro la sera.