SCANDIANO Da ieri è accessibile a tutti i bambini il nuovo percorso gioco inclusivo di Scandiano, costruito nel parco giochi della scuola comunale dell’infanzia “G. Rodari”. Una nuova struttura pensata per essere usata anche da bimbi con disabilità motorie, realizzata grazie a una donazione dell’associazione scandianese Il Mucchio, e intitolata alla memoria di Elena Patacini, educatrice morta nel 2014. In una primissima fase, il percorso era utilizzabile dagli allievi della scuola “Rodari”, ma l’obiettivo, sin dall’inaugurazione, era di metterlo a disposizione di tutti, anche fuori dai giorni e dai periodi dell’annata scolastica. Ora il progetto è realtà, grazie all’associazione Il Piccolo Principe che si è resa disponibile a garantire l’apertura del parco al sabato e alla domenica, con la presenza di propri volontari, nel periodo tra il 10 maggio e il 12 luglio. Gli orari sono stati scelti per non interferire nelle attività della scuola sino alla pausa estiva. Oggi sarà quindi il primo giorno di disponibilità per tutte le famiglie. «Questo gioco inclusivo – dice l’assessore ai Saperi Alberto Pighini – è il primo di questo tipo realizzato in provincia e potrà arricchire tutti i bimbi grazie al gioco».