La Voce di Rovigo, 22 marzo 2016

E’ alle battute finali il processo per lesioni gravi e gravissime che vede a processo cinque medici dell’ospedale di Rovigo per un’operazione di resezione del colon che provocò a un paziente di 60 anni, V. B. di Montagnana, una lacerazione alla milza e all’addome.
I fatti risalgono tra il 17 aprile del 2012 e il 23 maggio dello stesso anno. Sono imputati nel procedimento penale F. G, 66 anni, di Castelfranco Veneto e T. G, 45 anni, di Dolo e D. P, 41 anni, di Ferrara, che, secondo l’accusa, eseguirono l’intervento senza garantire idonei accorgimenti per preservare la milza.

Inoltre sono chiamati a rispondere i medici L. F. 43 anni, di Rovigo e L. L, 56 anni di Padova, in qualità di medici curanti che visitarono il paziente senza accorgersi dell’intervento mal eseguito. I due medici, inoltre sono accusati di non aver indicato la necessità di eseguire un’operazione d’urgenza per rimediare all’errore chirurgico.

Ieri il giudice Alessandra Martinelli ha sentito come testimone il medico che firmò le dimissioni e ha rinviato al prossimo 23 settembre per la discussione e la sentenza.