Tribuna 15 gennaio

Tiziana Tonon, la dirigente dell’Istituto Cesana Malanotti licenziata dal Cda, ricorrerà sia al Tar che al giudice del lavoro. A seguito di un’ispezione della Regione, sarebbe stata verificata l’illegittimità del concorso di 15 anni fa che ha lanciato Tonon nella governance della casa di riposo. L’interessata ricorrerà per il licenziamento, dal momento che era assunta già da anni nell’Ipab. Ammesso e non concesso dunque che il concorso fosse da annullare, non si spiega il licenziamento rispetto alla precedente occupazione nell’istituto, con cui non c’è correlazione. Il Tar dovrà stabilire se il concorso era nullo e il Giudice del lavoro dirà se il licenziamento è stato lecito. Tonon è la sorella del sindaco Roberto, ma la presidente Tiziana Botteon ha dichiarato che il licenziamento non ha alcunchè di politico. Intanto solidarizzano con la loro ex dirigente i medici della struttura Papa Luciani di San Vendemiano Cinzia Mestriner e Abdullahi Ismail Said. «Siamo ad esprimerle un nostro sentito grazie – hanno scritto alla Tonon – per quanto si è dedicata per far crescere dal nulla la Residenza Papa Luciani fin dall’apertura. Tutti possono riconoscere quanto sia stata d’aiuto e persona di riferimento nell’affrontare tutte le problematiche a cui va incontro nel nascere una nuova struttura. Se oggi la Residenza gode di prestigio è sicuramente grazie anche al suo apporto e impegno»