Giornale di Vicenza 19 settembre

Si stima che in Italia le persone affette da Demenza siano intorno al milione, e che di queste circa 600 mila abbiano diagnosi di malattia di Alzheimer. Ogni anno si registrano 150 mila nuovi casi di Demenza. Numeri impressionanti, che dimostrano la gravità della malattia anche sul piano sociale. La prevalenza di questa patologia è intorno al 5% nelle persone di età superiore ai 65 anni. Tale dato raddoppia approssimativamente ogni 5 anni d´età, almeno tra i 65 e gli 85 anni, per arrivare al 40% nel gruppo d´età tra gli 85 e gli 89 anni. Proprio per tale motivo la Regione Veneto ha attivato il Progetto Sollievo in Ulss 5 a favore delle persone con Demenza. L´iniziativa, infatti, è stata promossa dagli stessi familiari dei malati di Alzheimer, bisognosi di conoscenze, informazioni e strumenti per gestire la patologia e dall´A.M.A. (Associazione Malati di Alzheimer). È grazie alla sinergia di questi attori, coadiuvati da volontari preparati, che si è delineato il progetto in tutte le sue fasi per poter proporre nel territorio il “Caffè della memoria”. Il “Caffé della memoria” sarà un luogo sicuro ed accogliente, nel quale malati e familiari potranno incontrarsi con altre persone, esprimere sé stessi, capire come altri fronteggiano la malattia e le sue importanti conseguenze, essere ascoltati e trovare conforto nella lotta contro l´isolamento e la solitudine. Il gruppo di lavoro dell´Ulss 5, afferisce al Centro Disturbi Cognitivi e Demenze (CDCD) di Valdagno, diretto dal dott. Luca Rossi.
Alcune prestazioni che forniscono un´indicazione esemplificativa del lavoro annuo dell´Azienda Ulss 5 ovest vicentino, per la salute dei cittadini al 31 dicembre 2014.I ricoveri all´anno: 17,617 (numero dimessi da flusso SDO ordinari + diurni); Giornate di degenza all´anno: 119,273 (giornate in regime ordinario + accessi in regime diurno); Accessi Pronto Soccorso (media al giorno): 171 (totali accessi PS da flusso APS n. 62585; Interventi Guardia Medica: 30,143 (totale visite presso il servizio, visite a domicilio e consultazioni telefoniche); Interventi chirurgici: 12,4418in regime ordinario, diurno e ambulatoriale); Risonanze magnetiche: 5.613 (RNM per esterni, interni e consulenze per PS); TAC: 15,228 (per esterni, interni e consulenze per PS); Prestazioni in radiodiagnostica: 120,676 (prestazioni effettuate dalla Radiologia per esterni, interni e consulenze per PS – escluso RNM, TAC e prestazioni in regime di screening e da Ecodiagnostica – Radiologia privato e accreditato; Interventi Assistenza domiciliare: 5.897; Anziani inseriti in strutture residenziali: 2,514 (Case di Riposo + Ospedali di comunità) ; Giornate di assistenza alla disabilità: 86.489 (disabili fisici e psichici in strutture semiresidenziali e residenziali a gestione diretta e in convenzione); Giornate di assistenza semiresidenziale: 92.312 (a gestione diretta e in convenzione compresa assistenza semiresidenziale ai disabili già inserita nella voce precedentemente n. 53.896 giornate); Prestazioni consultori familiari: 24.017; Screening Tumori mammela: 6.176 (1° e 2° livello); Screening cervicale uterina: 9.858 (1° livello); Screening tumori colon retto:15.631 (1° e 2° livello); Analisi sicurezza alimentare: 3.923; Interventi Educazone alla Salute e Vigilanza nella ristorazione collettiva: 40; Visite specialistiche: 165.865 (prime visite e visite di controllo effettuate da strutture proprie e da privati accreditati) ; Vacinazioni pediatriche: 16,300; Vaccinazioni internazionali: 760 (consulenze e vaccinazioni).