L’Amministrazione comunale di San Bonifacio ha aumentato del 20% il contributo pro capite per le scuole materne del paese. La convenzione durerà cinque anni.

Quattro scuole dell’infanzia paritarie di San Bonifacio rishciavano di chiudere. I presidenti dei comitati di gestione degli asili del capoluogo, di Prova, di Locara e di Lobia mesi fa hanno lanciato l’allarme. I rappresentanti dei comitati di gestione lo avevano messo nero su bianco su un documento distribuito alla popolazione, spiegando il perché non ce la facevano più ad andare avanti. Il Comune ha risposto con la convenzione. Il contributo negli anni scorsi si aggirava su di una media di 414 euro a bambino; ora è passato a 540 euro (doppio per i bambini certificati). «La prospettiva – spiega l’assessore alla cultura Mario Nogara è di elevarlo ulteriormente». La media dei Comuni veronesi è di 600 euro a bambino. Il sindaco fa notare, inoltre, che il trasporto dei bambini è interamente a carico del Comune ad un costo politico. «La convenzione approvata dà alle scuole la certezza delle risorse disponibili – dice il sindaco – che speriamo di riuscire ad aumentare nei prossimi anni».