Il Gazzettino, 25 maggio 2019

PAPOZZE Sono stati ultimati i lavori di trasformazione del primo piano dell’Opera Pia F. Bottoni di Papozze. Un intervento che ha permesso alla struttura di assistenza agli anziani di acquisire 24 nuovi posti per ospiti non autosufficienti e 10 per autosufficienti. Al momento dell’inaugurazione, con il presidente Diego Guolo ed il sindaco Pierluigi Mosca, erano presenti l’assessore regionale Cristiano Corazzari, il presidente della provincia Ivan Dall’Ara, il presidente della conferenza dei sindaci dell’Asl 5 Polesana Franco Vitale, il parroco don Mario Gallian ed Antonio Giolo, consigliere della Fondazione Cariparo che ha cofinanziato i lavori. «Un grande traguardo quello raggiunto oggi ha affermato il presidente della Bottoni una volta caduto il nastro -. Un ringraziamento particolare va rivolto a tutto il personale che fa dell’Opera Pia una struttura di eccellenza del nostro paese e non solo. La Bottoni è infatti ben considerata anche al di fuori dei confini di Papozze e sono molti i familiari si rivolgono qui per ospitare i propri cari. L’ottica con la quale abbiamo lavorato in questi anni è stata quella di fornire servizi e migliorare costantemente l’armonia e le condizioni di vita all’interno della struttura».
LA POLEMICA Diego Guolo non ha però rinunciato ad un passaggio per le polemiche sorte in questi mesi indirizzato a chi «pur conoscendo lo stato dei lavori, ha utilizzato in modo scorretto alcuni disagi collaterali procurati inevitabilmente agli ospiti dallo svolgimento dei lavori. Il fatto di essere qui oggi a suggellare il termine dei lavori costituisce un grande traguardo». Il riconoscimento di Guolo anche all’ex presidente Dall’Occo, al quale è succeduto, e alla Fondazione Cariparo, che ha contribuito in maniera determinante alla realizzazione dei lavori. «Devono finire ha concluso Guolo – strumentalizzazioni e contrapposizioni, in quanto con spirito di squadra si possono raggiungere gli obiettivi prefissati».