Il Gazzettino, 24 aprile 2019

LE PROPOSTE PADOVA L’assessore al Sociale Marta Nalin lancia il Mese dell’invecchiamento attivo con l’hashtag #Stiamo Bene. Dal domenica e fino al 2 giugno la città sarà quindi sede di moltissime iniziative culturali e artistiche organizzate dall’ufficio attività creative terza età ma, come sottolinea Nalin, interessanti pertutti i cittadini. «Gli anziani – dice l’assessore – sono una componente importante della società. Il prossimo sarà un mese ricco di attività che spaziano in molti settori: ci saranno mostre, incontri, appuntamenti teatrali, musica e quant’altro e, per riappropriarsi del territorio, le attività finora svolte nelle palestre saranno trasferite nei parchi. Si tratta di di attività di gruppo che servono anche, e questo è un aspetto molto importante, a tessere relazioni e a creare amicizie». Le iniziative si apriranno domenica con l’inaugurazione al San Gaetano, alle 16,30, della mostra delle opere realizzate dai laboratori di acquerello e ricamo che chiuderà il 2 maggio. La mostra si sposterà poi dal 31 maggio al 7 giugno alle Scuderie di Palazzo Moroni. Sempre al San Gaetano, giovedì 2 maggio alle 16,30 il laboratorio di animazione teatrale Rampanti in scena proporrà Goldoniana. Venerdì 24 maggio alle 16,30 alla fornace Carotta esibizione del coro La Torlonga. Il ricco programma prevede altri appuntamenti nei parchi e nelle sale cittadine e due escursioni: sabato 11 maggio nella laguna sud di Venezia e Pellestrina, il 25 a Isola Verde e Porto Caleri. Per il programma completo rivolgersi all’ufficio Terza Età o consultare il sito www.padovanet.it. Lo scorso anno sono stati 940 gli anziani che hanno partecipato ai soggiorni climatici del Comune, al mare, al lago o in montagna, suddivisi in 30 turni. Il 94,8% dei partecipanti si è detto soddisfatto ed il 90,2% ha deciso che ripeterà l’esperienza. Per l’estate 2019 sono 980 le iscrizioni già pervenute agli uffici. Sono stati invece 5994 gli anziani che hanno preso parte alle attività organizzate dall’amministrazione dedicate all’espressione creativa, tese a rafforzare l’autostima, e alle attività fisiche volte a sviluppare il benessere delle persone potenziandone anche l’autonomia. Ben 133 le attività organizzate in palestra, 61 i laboratori creativi e 54 le occasioni di attività motorie in piscina. Per coloro che avevano bisogno di movimento specifico perché affetti da osteoporosi, artrosi o cardiopatie sono stati 27 i corsi attivati, mentre 12 i corsi di nuoto. Infine 11 le escursioni organizzate fuori città e 4 le iniziative all’aria aperta nei parchi cittadini. Per le attività in programma fino al 2020 le iscrizioni sono aperte fino al 31 maggio.