Il Mattino di Padova, 9 maggio 2019

Cantare tanto, ascoltare il clarinetto, accontentarsi di quello che si ha e non fermarsi mai. Sono questi i segreti per raggiungere un’età a tre cifre: parola di chi ce l’ha fatta, gli arzilli vecchietti del club “Over 100”. Il gruppo riunisce gli ospiti della fondazione Opera Immacolata Concezione che hanno raggiunto e superato il secolo, e che ogni anno festeggiano il nuovo traguardo con un compleanno collettivo. Ieri, alla Mandria, c’è stata la decima edizione, occasione per divulgare un decalogo di consigli. Ad annunciarli la voce squillante della signora Agnese, che con le sue 95 primavere è ancora un’aspirante centenaria. I nuovi iscritti, che quest’anno sono una quindicina, sono stati presentati al pubblico dal palco, e poi ciascuno ha ricevuto la spilletta d’ordinanza, segno distintivo dei soci. Eccezion fatta per Mario e Giovanni Battista, sono tutte donne, i cui nomi profumano d’antico: c’è Scolastica, classe 1918, che per tanti anni è stata un’esperta ricamatrice; e poi c’è Angiolina, coetanea, che insieme al marito si era fatta imprenditrice, avviando un bar-gelateria; o ancora Gelsomina, che ha superato i cento lo scorso 2 maggio ed era, fino a poco fa, una valentissima pianista. La più anziana di tutti si chiama Scolastica anche lei, e quest’anno ha raggiunto i 105.
Il club (che era stato immaginato e voluto da Angelo Ferro, fondatore dell’Oic) è attivissimo: ha una consulente spirituale di 97 anni e conta una cinquantina di soci “interni”. Dall’anno scorso, però, è aperto a tutti i centenari del Veneto che desiderano farne parte. Anche per questo ieri a festeggiare erano in tantissimi: non solo i nonni, ma anche amici, parenti e altri ospiti un po’ meno anziani. La Fanfara della Brigata Pozzuolo ha allietato con la musica, mentre i bambini del Centro Infanzia Clara e Guido Ferro si sono esibiti in un dolcissimo girotondo, che li ha trasformati in tante candeline. Non poteva mancare, naturalmente, l’enorme torta di compleanno, tricolore come l’Italia che questi nonni hanno visto attraversare un secolo intero. Auguri.