La Tribuna di Treviso, 11 settembre 2019

NERVESA. L’ex Disco Palace a prezzo quasi dimezzato. A forza di aste andate deserte il prezzo cala sempre di più e ora Ca’ della Robinia diventa cedibile a 530.280 euro. Con questa valutazione va infatti all’asta, la quinta, il prossimo 20 novembre presso lo studio del notaio Sara Ristori di Conegliano. Quasi la metà del prezzo con cui era stata messa per la prima volta all’asta nel 2017, circa un terzo di quello che sarebbe stato il suo valore in caso di mercato immobiliare in ascesa, una cifra alla fine irrisoria rispetto a quanto la Regione aveva erogato col fondo di rotazione per trasformare quel complesso in fattoria sociale per disabili. Poco più di 530 mila euro per diventare proprietari di un’area di quasi 45 mila metri quadri sul Montello, 2.530 metri quadri dei quali occupati da fabbricati e il resto costituito da area verde, bosco, parcheggio. I fabbricati sono quelli dell’ex discoteca Disco Palace e dell’ex ristorante “Lago turchino” , diventati poi sede della fallita cooperativa Ca’ della Robinia che per trasformare quel complesso in fattoria sociale era diventata destinataria di un finanziamento dal fondo di rotazione della Regione Veneto di 3 milioni e 400 mila euro dei quali erano stati erogati 3 milioni e 100 mila euro.
A suo tempo erano stati sistemati il ristorante e i due appartamenti collegati all’immobile, tutta da prendere per mano era invece l’ex discoteca. Chiuso tutto però da alcuni anni, tutti gli immobili avranno bisogno di interventi. Ca’ della Robinia è stata infatti dichiarata fallita nel 2016 e da allora gli edifici sono in stato di abbandono. È stata una vicenda che ha fatto molto rumore a suo tempo e ha dato il via a inchieste giudiziarie da parte della Procura e contabili da parte della Corte dei conti.