Il Gazzettino, 12 maggio 2019

MONSELICE Radon alle scuole Cini e Tortorini: è la nuova relazione dell’esperto, il dottor Giorgio Favarin, a svelare i dati delle ultime rilevazioni, effettuate tra il 18 febbraio e il 15 aprile scorsi mediante 60 dosimetri passivi posizionati su tutti i piani dei due edifici scolastici. «Questa prima indagine della durata di due mesi sarà completata con altre tre indagini consecutive della durata di due mesi, tre mesi, cinque mesi, per poter disporre alla fine di un valore medio annuo da paragonare con i limiti di legge in vigore. spiega Favarin I risultati dei primi due mesi hanno carattere conoscitivo e sono utili per poter eventualmente interdire cautelativamente la frequenza di locali e/o programmare interventi di bonifica». Ma cosa indicano i valori misurati? Ci sono ben sette postazioni con valore superiore al limite di 500 Bq/mc, e altrettante che superano l’80% di questo valore. In tutte le aule della Giorgio Cini, però, i valori sono fortunatamente sotto i 200 Bq/mc. Alla luce di questi dati, è stato confermato l’intervento che nei mesi di luglio e agosto porterà al risanamento degli ambienti scolastici «mediante carotaggi multipli, con inserimento di condotti forati nella sottopavimentazione da collegare a motori di insufflazione/aspirazione, con verifiche per valutarne l’efficacia». L’esperto ha poi escluso la necessità di interdire altri locali della scuola Giorgio Cini, ma il personale ausiliario dovrà essere spostato dalla postazione attuale. Il discorso potrebbe essere diverso per la materna Tortorini. Nonostante i valori registrati siano inferiori al limite di 500 Bq/mc, sono comunque compresi nell’intervallo 300-450 Bq/mc. Per questo è stato subito programmato un intervento simile a quello che verrà effettuato al Giorgio Cini. «La relativa efficacia, se insufficiente, dovrà comportare il trasferimento dell’attività scolastica in altro edificio, già individuato con due opzioni diverse, prima dell’inizio del prossimo anno scolastico. conclude Favarin Per l’ultimo mese di frequenza scolastica alla scuola Tortorini si consiglia comunque di aumentare l’areazione passiva dei locali mantenendo aperte dove possibile porte e finestre».