La Tribuna, 19 settembre 2015

MOGLIANO Si fa sempre più concreta l’ipotesi di un imminente trasferimento del distretto socio sanitario di via XXIV Maggio nella futura sede di via Torni. Con una delibera di pochi giorni fa, c’è da immaginare conseguente all’accordo siglato dal sindaco Carola Arena con i rappresentanti del comitato per la salvaguardia dell’istituto Gris, il comune ha incaricato l’ufficio urbanistica e Sit di redarre uno studio di fattibilità per la realizzazione della «Cittadella della Salute e lo spostamento del distretto Sociosanitario in località Torni-Gris». Si parla di questo trasloco dal 2009 ma finora erano mancato proprio l’ok degli uffici. «Non si può fare perché la sede di villa Torni è inadeguata e inadatta, lo dicono le perizie tecniche»: dichiarava, fino a qualche tempo fa, il vicesindaco Giannino Boarina. Riuscirà il nuovo primo cittadino Carola Arena a superare gli ostacoli su cui si era incagliata la precedente amministrazione? Una risposta positiva arriva anche dal direttore del Gris, Annalisa Basso: «In questo periodo stiamo portando a conclusione il piano di sdebitazione» dichiara «molti dei creditori stanno accettando la nostra proposta. Siamo più che pronti anche ad accogliere il distretto in Villa Torni. Il Gris, ad oggi ha tutta la volontà di procedere in questa direzione: è imminente anche un incontro con i vertici dell’ulss 9». Si fa dunque sempre più concreto il progetto di trasloco. In attesa che arrivi la nuova sede distrettuale, non mancano già le iniziative aperte al pubblico. Quest’oggi in occasione della giornata mondiale dell’Alzheimer, alle 10 in Villa Torni, in sinergia con l’Associazione “Il Pesco” nell’ambito del “Progetto Ricrearti Laboratorio Alzheimer” è in programma un incontro sulle “Buone prassi: igiene, incontinenza e cura della persona” con Renzo Costantini, dedicato ai caregiver, cioè a coloro che assistono in casa un malato di Alzheimer, una delle patologie che sta costringendo a rifare tutti i conti del welfare nazionale.