Il Corriere delle Alpi, 3 gennaio 2016

MEL L’amministrazione comunale ha festeggiato il Natale insieme agli ospiti del centro servizi per l’anziano di Mel. Il 24 dicembre nel salone della struttura è stata celebrata la messa per tutti i residenti della struttura, alla presenza della giunta al completo, del direttore amministrativo della casa di riposo “Piergiorgio Sbardella”, Paolo Battocchio, e dei numerosi operatori socio-sanitari. Dopo la funzione, celebrata dal parroco di Mel don Egidio Lot accompagnato dalle melodie natalizie cantate da un nutrito coro parrocchiale, è seguito lo scambio di auguri da parte del sindaco Stefano Cesa. «Il nostro centro servizi è un fiore all’occhiello tra le strutture di residenza per gli anziani di tutta la provincia», ha detto Cesa, «siamo orgogliosi degli importanti traguardi raggiunti, che garantiscono di mantenere un alto livello di qualità della vita, di benessere e dell’offerta socio-sanitario. Una struttura che è vanto del territorio e che certamente può essere additata ad esempio per molte altre, e non solo della provincia di Belluno». Un accenno anche alla fusione delle due strutture di Mel e di Trichiana, che da qualche mese hanno una gestione comune da parte della società Essepiuno srl. «Con l’incorporazione della Villanova Servizi nella GeMel», ha sottolineato Battocchio, «l’assistenza all’anziano, sia domiciliare che all’interno delle strutture, è uscito potenziato e ancora più efficiente. Speriamo di poter proseguire su questa ottima strada».