La Voce

LENDINARA – Esternalizzare un nucleo di Casa albergo, la Cgil non ci sta. “La decisione è stata adottata per risparmiare 40 mila euro entro fine anno. In questo modo però non si crea nuova occupazione ma si paga meno quella esistente. Alcune operatrici vedranno chiudersi il rapporto con l’agenzia interinale ed aprire un nuovo rapporto con la cooperativa sociale, ma pagato meno” spiega il sindacato. “Questa precarizzazione farà guadagnare alla Casa albergo 80mila euro all’anno, determinati dalla diminuzione della paga oraria delle dipendenti“.

La controproposta della Cgil di ricavare quei 40mila euro tagliando del 5% i compensi di tutti i dipendenti di Casa albergo, dirigenti compresi, non è stata accolta, a quanto riferisce il sindacato.