LEVERANO – Il centro diurno per disabili “San Giovanni Paolo II” di Leverano è stato inaugurato ieri negli spazi dell’ex mattatoio comunale, in località “Trozza”.

“Dopo l’inaugurazione del nuovo piazzale del convento, in centro – spiega il sindaco, Giovanni Zecca -, compiamo un altro passo importante con la realizzazione di una struttura fondamentale, all’interno della quale a breve, realizzeremo un centro ortoterapico per disabili, dove curare alcune patologie con le buone pratiche orticole”.
“La struttura doveva essere completata, versava in stato di abbandono e dopo apposito sopralluogo tecnico con verifica di ciò che mancava – spiega l’assessore ai servizi sociali, Mariella Chirivì – la nostra  amministrazione ha dovuto trovare i fondi necessari per poter dare vita a questa realtà, dato incarico all’ambito per espletamento di gara e realizzato un sogno”.
La struttura comunale  messa a disposizione nell’Ambito Territoriale  “rappresenta un centro di accoglienza e attività per disabili – ha spiegato Carlo Falangone, presidente dell’ambito di zona di Nardò -, luogo di incontro e interazioni, utile a migliorare la qualità di vita della persona portatrice di handicap”. Al taglio del nastro hanno partecipato anche il presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone e l’arcivescovo della diocesi di Brindisi e Ostuni, Domenico Caliandro