Giornale di Vicenza

È durata 37 anni la permanenza delle suore Poverelle a Santa Maria di Camisano. Ora però tra le sorelle e i cittadini della frazione, è giunto il tempo dei saluti; alla fine del periodo estivo infatti la comunità chiuderà e le suore lasceranno Santa Maria e la casa di riposoSerse Panizzoni dove dal 1978 prestano servizio spirituale. La decisione nasce dall´impossibilità delle poche suore rimaste (due, più una provvisoria) di lasciare, per un certo periodo di tempo, gli appartamenti della Panizzoni in cui attualmente vivono, causa ristrutturazione di una parte della struttura.A nulla sono serviti i tentativi del direttivo della casa di riposo e dei parroci di Camisano di far cambiare idea alle sorelle. Una scelta sofferta dunque, annunciata tramite una lettera scritta dalla Madre superiora provinciale delle suore Poverelle, suor Marina Ghilardi, rivolta ai sacerdoti e ai parrocchiani di Santa Maria. «Con le suore di Santa Maria abbiamo riflettuto, ma alla fine siamo giunte al discernimento di chiudere la comunità. – le parole di suor Marina, riportate nella lettera -. Questa credetemi non è una scelta facile. In particolare non mi è facile pensando a Santa Maria di Camisano, che ha dato alla nostra Congregazione tante Poverelle che ancora oggi sono sparse nel mondo». Impossibile sostituire le suore partenti con nuove leve più giovani: il calo di vocazioni non lo consente. «Come ben sapete la nostra Congregazione sta vivendo, come numerose altre Congregazioni religiose, una rapida diminuzione delle forze – continua la lettera – che ci costringe a lasciare anche paesi, come Santa Maria di Camisano, che hanno sempre molto amato e sostenuto le suore». Dispiaciuto il presidente della Serse Panizzoni Gianni Sbalchiero che, assieme al parroco di Camisano don Claudio Zilio, ha cercato in tutti i modi di convincere le sorelle a restare: «I lavori di ristrutturazione andavano fatti e purtroppo non potevamo più far alloggiare le suore nei loro appartamenti spiega Sbalchiero siamo comunque riusciti a trovare una sistemazione molto vicina alla struttura».