Quotidiano E-R
7 gennaio

La Regione Emilia-Romagna dovrebbe chiarire “quali siano le reali intenzioni politiche rispetto al mantenimento o meno dell’autonomia della Ausl di Imola”, e in particolare “se intenda valutare un accorpamento all’Ausl di Bologna”.
A chiederlo è Galeazzo Bignami (Fi), in una interrogazione alla Giunta in cui rimarca come “tra gli obiettivi di mandato del neo direttore generale dell’Ausl di Imola figurerebbe l’integrazione dell’assistenza ospedaliera di Imola con la rete ospedaliera della Città metropolitana di Bologna, sulla base delle linee regionali legate anche e soprattutto alla riduzione dei tempi di attesa per le visite e gli esami specialistici”.
Secondo il consigliere “la costituzione di una unica conferenza socio-sanitaria metropolitana, che ingloberebbe l’Ausl imolese, potrebbe essere letta come primo passo, tutto politico, verso l’accorpamento della struttura imolese a quella di Bologna”. Bignami ricorda poi di aver già presentato una interrogazione sul medesimo argomento, a cui però l’assessore regionale alle Politiche per la salute “sostanzialmente non avrebbe dato risposta”.