La Nuova, 17 settembre 2015

In Veneto e a Venezia le scuole per l’infanzia sono soprattutto paritarie. Si tratta delle scuole nido dove vengono lasciati i bambini piccolissimi: sono istituti che non hanno ancora una diffusione statale, ma che da quando il lavoro è appannaggio di entrambi i genitori sono aumentate come richiesta. Dai dati dell’Ufficio scolastico regionale risulta infatti che ci siano nella provincia ben 156 istituti privati per l’infanzia con 11.614 bambini, mentre per le elementari sono 15 con 1633 alunni, le medie sono 9 con 709 studenti e le superiori 12 con 834 studenti, per un totale di 192 strutture a pagamento con 14.790 studenti, 632 in meno dell’anno prima. Lo stesso vale per il Veneto dove ben il 64,7% delle scuole per l’infanzia è privato, mentre il rapporto si capovolge dalle elementari in poi con una media del 94,8% di statali contro un 5,2% di strutture private. Per quanto riguarda invece le scuole statali, sempre dai dati dell’Ufficio scolastico regionale risulta che il numero di alunni per classe nel Veneziano è di 24.2 (infanzia), 20.1 (primaria), 21.8 (secondaria di primo grado), 22.9 (secondaria secondo grado).