La Nuova, 6 gennaio 2016

Un furto che ha generato sdegno, visto contro chi è stato perpetrato. A finire nel mirino dei ladri è infatti una comunità che si occupa di aiutare disabili e persone in difficoltà, a Tessera. I criminali sono entrati in azione nella prima mattina di lunedì. Sono arrivati davanti alla sede della comunità Contatto molto probabilmente in auto. Per entrare nella struttura non hanno incontrato particolari difficoltà, è stato sufficiente forzare una serratura per avere poi la strada spianata. Ma stando alla ricostruzione dei fatti delle forze dell’ordine, è facile immaginare che i ladri conoscessero piuttosto bene la comunità Contatto. Una volta dentro infatti hanno immediatamente disattivato l’impianto di allarme, e hanno puntato all’ufficio della comunità. Una volta dentro hanno individuato rapidamente la cassaforte, e non è stato necessario armeggiare tanto con arnesi e flessibili per scassinarla o distruggerla per trafugare il contenuto. I ladri l’hanno semplicemente aperta, come se conoscessero la combinazione, o come se fossero riusciti ad individuarla. A quel punto il gioco era fatto. Hanno preso i contanti che vi erano contenuti, e sono scappati con un bottino di circa 2 mila euro. Ma non basta. Per non rischiare, i ladri oltre ad aver disattivato alcune telecamere di videosorveglianza, hanno ben pensato di rubare le altre prima di fuggire e far perdere le proprie tracce. Sul posto sono arrivati gli agenti di polizia del commissariato di Mestre, allertati dagli operatori della comunità di Tessera. Le forze dell’ordine hanno provveduto a compiere i rilievi di rito, alla ricerca di elementi che possano aiutare a individuare i responsabili. Quel che si sa è che i ladri hanno agito probabilmente in coppia, e che quel luogo sembravano conoscerlo piuttosto bene. Ma senza le immagini delle telecamere di videosorveglianza il lavoro degli agenti di polizia è certamente più difficile. Un furto quello subito dalla comunità Contatto, che ha generato un’ondata di sdegno visto il fine benefico per cui opera.