Forlì Today
26 gennaio

Il Comune di Dovadola ha rinnovato la convenzione che disciplina i rapporti tra l’ente e l’associazione di volontariato Auser di Forlì, sede di Rocca San Casciano, sodalizio che nel corso degli ultimi anni ha assicurato una serie di interventi rivolti alla popolazione anziana. Nello specifico i volontari dell’Auser si sono resi disponibili, e lo faranno in prospettiva, per accompagnare le persone anziane e tutti coloro che non possono farlo autonomamente presso le strutture socio-assistenziali locali e in quelle presenti in ambito romagnolo. Nel corso del 2015 sono stati 20 i cittadini di Dovadola che si sono avvalsi di questo servizio in maniera costante potendo contare sulla disponibilità dei volontari, che si sono dimostrati, ancora una volta, una presenza preziosa e insostituibile.
“La convenzione ha un valore economico di mille euro; una cifra decisamente modesta – commenta il sindaco Gabriele Zelli – se si considera l’impegno quotidiano dei soci Auser impegnati in questa attività e l’uso dei mezzi con i costi conseguenti di carburante e di quant’altro serva per mantenerli in efficienza. È per questo motivo che in Consiglio comunale c’è stato un accordo unanime “. Servizi di questa natura sono diventati indispensabili in tutte le realtà, a maggior ragione nei comuni dell’Appennino, sono servizi che ben difficilmente potrebbero essere attuati dagli Enti pubblici, se non investendo risorse economiche molto elevate che al momento non sono assolutamente reperibili. Inoltre i volontari dell’Auser instaurano, con le persone che ricorrono al loro aiuto rapporti, di collaborazione per soddisfare altri bisogni tipici di chi ha un’età avanzata. Tanto che molti anziani si iscrivono all’associazione e con modesti contributi contribuiscono al suo sostentamento.