Gazzettino 16 gennaio

Il dado è tratto. Il direttivo della nuova Usl 1 che, di fatto coordinerà l’Usl 2 ora in fase commissariale, è in gran parte proveniente dal Santa Maria del Prato di Feltre. A parte Gian Antonio Dei Tos, ex direttore generale dell’Usl 7 di Pieve di Soligo (Treviso) che andrà a ricoprire l’incarico di coordinatore del Sociale a Belluno, tutti gli altri giungeranno, infatti, dal sud della provincia, direttore generale compreso. E così nella sala dei bottoni del San Martino siederanno il dg Adriano Rasi Caldogno che sarà affiancato dal direttore sanitario Giovanni Maria Pittoni (dal 2013 con lo stesso ruolo all’Usl 2) e da Rosanna Zatta già coordinatore amministrativo dell’azienda feltrina. Nel team bellunese ci sarà anche una figura professionale nuova di zecca che si occuperà del coordinamento del personale infermieristico di entrambe le aziende. La scelta per questo nuovo manager è caduta su Alberto Coppe (con lo stesso ruolo a Feltre), da anni assessore a Quero Vas dove ha da sempre ricoperto i referati legati a salute e servizi sociali.
Per il dottor Pittoni si tratta comunque di un “ritorno a casa” visto che dal 1998 al 2000 il medico ha diretto il reparto di Anestesia e Rianimazione del San Martino prima di trasferirsi a Padova sua città natale. Pittoni è del 1954 ed è specializzato in Anestesia e Rianimazione.
Anche per la feltrina Rosanna Zatta che dirigerà la parte amministrativa delle due aziende sanitarie c’è un passato professionale nel capoluogo. Dal 2003 è direttore amministrativo dell’Usl 2 ma prima coordinava il dipartimento risorse finanziarie dell’Usl di Belluno.
L’unico “straniero” con una provenienza professionale extra bellunese è Gian Antonio Dei Tos, fino al 31 dicembre 2015 direttore generale dell’Usl 7 di Pieve di Soligo e che lo stesso direttore generale Andriano Rasi Caldogno ha in serbo di nominare direttore del settore sociale.
Per l’attuale direttore sanitario del San Martino Tiziano Martello, per il coordinatore amministrativo Francesco Favretti e del sociale bellunese Carlo Stecchini sembrano siano pronti nuovi incarichi in altre aziende sanitarie venete. Ruoli apicali che sarebbero già decisi anche per l’ex direttore generale dell’Usl 1 Pietro Paolo Faronato e per Bortolo Simoni che da qualche giorno ha lasciato la dirigenza dell’Usl di Asolo Montebelluna.