Corriere delle Alpi, 18 maggio 2019

CORTINA. Il Comune di Cortina ha aderito al progetto “Home Care premium” finalizzato a finanziare progetti innovativi e sperimentali di assistenza domiciliare destinati a dipendenti, ex dipendenti e familiari appartenenti alla ex gestione Inpdap. “Home Care Premium” è un’iniziativa dell’Inps gestione pubblica che finanzia progetti innovativi e sperimentali di assistenza domiciliare destinati a dipendenti, ex dipendenti e familiari appartenenti alla ex gestione Inpdap.
A seguito dell’impossibilità da parte dell’Usl 1 Dolomiti di proseguire la gestione del progetto nel 2019, l’Azienda speciale consortile Agordina (Asca) si è resa disponibile a subentrare al fine di vedere garantita la continuazione di questa progettualità. L’Asca ha richiesto al Comune di Cortina di aderire al progetto che prevede l’erogazione del servizio di assistenza domiciliare per alcuni utenti individuati dall’Inps. È la stessa Inps che poi provvede a rimborsare al Comune le ore previste dal progetto.
La giunta ha deliberato di aderirvi e di delegare l’Asca alla firma per conto del Comune di Cortina dell’accordo di progetto e di ogni atto conseguente. La giunta ha infine delegato l’Azienda speciale comunale Cortina (creata dall’amministrazione per erogare servizi alla persona e gestire la casa di riposo dottor Angelo Majoni, il centro diurno e il servizio domiciliare di assistenza ad anziani e disabili), per la gestione del progetto nell’ambito del servizio di assistenza domiciliare del territorio di Cortina.