La Tribuna di Treviso, 3 giugno 2019

CONEGLIANO. È salito sul tetto dell’edificio e a recuperarlo con sangue freddo sono stati i vigili del fuoco di Conegliano. L’intervento dei pompieri ha permesso di salvare la vita ieri mattina ad un uomo, in cura presso una casa di riposo del coneglianese. 
In preda allo sconforto, da un terrazzino era salito sulla copertura. Immediatamente il personale ha allertato il 115, posizionando sul terreno dei materassi per cercare di attutire una eventuale caduta.
Si sono vissuti attimi di grande apprensione, anche perché la persona non vede e c’era il grave rischio che potesse mettere un piede in fallo. Nel giro di pochi minuti i pompieri sono sopraggiunti sul luogo, anche con l’autoscala.
Erano pronti a mobilitare anche il telo, ma l’utilizzo dei mezzi non è stato necessario. I vigili del fuoco sono saliti dall’interno e con le loro doti umane, oltre che professionali, hanno evitato il peggio.
Hanno trovato la persona seduta, l’hanno confortata e fatto scendere in sicurezza. È stato quindi affidato al 118 e trasferito all’ospedale di Conegliano.
Dalla casa di riposo hanno preferito non rilasciare alcuna dichiarazione su quanto accaduto, in attesa della direttrice che domani sarà presente. Tutto in breve tempo è comunque tornato alla normalità e le attività nella struttura sono riprese. 
Anche ieri diversi parenti hanno fatto visita ai loro cari, approfittando del sole per passeggiate con loro nel giardino esterno.
Sul posto sono intervenute per gli accertamenti di rito due pattuglie dei carabinieri.