Il Corriere delle Alpi, 22 gennaio 2016

ROMA Maglie più strette per la selezione dei dirigenti delle Asl. Il decreto istituisce presso il ministero della Salute un elenco nazionale in cui saranno iscritti i professionisti risultati idonei alla nomina di direttore generale di Asl, ospedali, policlinici universitari e degli altri enti del sistema sanitario nazionale. L’elenco sarà stilato da una Commissione che verrà istituita sempre al ministero composta da cinque esperti che parteciperanno esclusivamente a titolo gratuito e potranno essere eletti solo una volta. L’elenco verrà aggiornato ogni due anni e pubblicato sul sito del ministero della Salute. Ogni direttore generale dovrà essere scelto all’interno di una terna individuata da una commissione, questa volta, formata su base regionale. L’operato del manager pubblico delle Asl sarà sottoposto a valutazione e nel caso di gravi motivi o di una gestione che presenta un disavanzo importante entro 30 giorni dall’avvio del procedimento, la Regione provvederà alla sua sostituzione. Gli aspiranti manager delle Asl non potranno superare i 65 anni e dovranno avere esperienza dirigenziale di almeno 5 anni nella sanità, 7 se provengono da altri settori.