Verona Fedele, 18 maggio 2015

Da lunedì 18 fino al 30 maggio, sarà possibile iscriversi al progetto di volontariato “Giovani cittadini attivi e solidali” in programma per i mesi di luglio, agosto e settembre all’interno della Residenza per anziani Casa Serena e al Centro di socializzazione Santa Toscana Fevoss. L’iniziativa è promossa dall’assessorato alle Politiche giovanili del Comune insieme alla Fondazione Pia Opera Ciccarelli e alla Fevoss-Federazione dei Servizi di Volontariato Socio Sanitario, con il sostegno della Regione Veneto. Obiettivo del progetto è quello di stimolare il dialogo intergenerazionale attraverso un’esperienza educativa/formativa che vedrà coinvolti i giovani in attività di accompagnamento, compagnia e affiancamento agli ospiti delle due strutture interessate, sotto la guida di educatori e operatori professionali. «Sarà un’esperienza importante – sottolinea l’assessore alle Politiche giovanili Alberto Benetti – per responsabilizzare i giovani nei confronti di situazioni di difficoltà o disagio. Attraverso la loro presenza il progetto favorirà per gli anziani occasioni di interazione e di integrazione con il territorio». All’esperienza di volontariato potranno partecipare i giovani dai 16 ai 25 anni, studenti e residenti nel comune di Verona, disponibili ad accettare per un periodo consecutivo un incarico di almeno 12 ore settimanali con orario flessibile per un totale complessivo di 48 ore. Per Casa Serena i posti disponibili sono 6 e le domande di partecipazione vanno redatte su apposito modulo che può essere ritirato direttamente alla Residenza per anziani di via Unità d’Italia o scaricato dal sito www.piaoperaciccarelli.org. Per il Centro di Socializzazione Fevoss sono disponibili invece 7 posti e i moduli per iscriversi vanno ritirati alla segreteria della Fevoss di via Santa Toscana 9 o scaricati dal sito www.fevoss.org. Informazioni e moduli sono disponibili anche sul sito www.politichegiovanili.comune.verona.it.