La consigliera di parità del Veneto torna a “bacchettare” il sindaco Francesco Lunghi in merito al mancato ripristino della parità di genere all’interno del consiglio di amministrazione del centro servizi per anziani di via Garibaldi. Il primo cittadino ha infatti nominato nei mesi scorsi il nuovo cda dell’ente, senza però introdurvi alcun componente femminile. Informata della cosa dall’ex consigliere comunale Gabriella Zanin, già presidente del comitato per gli ospiti, la consigliera di parità ha quindi invitato Lunghi a porre rimedio alla situazione. E, in mancanza di un riscontro da parte del primo cittadino, è tornata a sollecitarlo con una nuova lettera. Intanto Gabriella Zanin fa sapere: «Intendo ricorrere anche al Tar se sarà necessario, con il supporto della consigliera di parità del Veneto, e invito tutte le donne che hanno presentato domanda a fare altrettanto».