La Tribuna, 16 gennaio 2016

CASTELFRANCO Sono terminati i lavori per la realizzazione del nuovo Centro Alzheimer. La struttura, ultimata a fianco della sede del centro residenziale D. Sartor, sarà inaugurata sabato 23 gennaio. È la fine di un percorso travagliato iniziato quasi 10 anni fa. Dell’opera si cominciò a parlare durante il mandato dell’ex sindaco Maria Gomierato. Dopo una lunga fase di progettazione, i lavori iniziarono nel 2010, ma si fermarono pochi mesi dopo a causa delle difficoltà economiche in cui si trovò l’azienda esecutrice. Il cantiere rimase bloccato un anno, poi i lavori vennero riassegnati a un’altra impresa. Solo nell’estate 2015 il completamento dell’edificio, poi sono seguiti i lavori sulla parte esterna. Si tratta di un centro diurno che potrà accogliere 35 pazienti affetti da Alzheimer nella prima fase della malattia. Quella più leggera in cui è possibile svolgere attività di stimolazione cognitiva atte a ritardare il peggioramento della malattia stessa. La struttura sarà gestita dalla casa di riposo. Il costo per la realizzazione del centro è stato di 2,6 milioni di euro. La Regione ha dato 800 mila euro. Il Comune altri 450 mila euro. La parte rimanente (1,4 milioni) è stata recuperata dal centro residenziale Sartor attraverso la vendita di alcuni immobili.