La Tribuna di Treviso, 7 giugno 2019

CASTELFRANCO. Un “giardino sensoriale” per offrire un percorso di relax all’aperto con luci, profumi e suoni non solo ai propri ospiti ma anche ai loro familiari e a tutta la cittadinanza. È l’idea del centro anziani Sartor, che andrà a trovare spazio nella parte centrale della struttura dove convergono tutti i punti di uscita dei nuclei collocati al piano terra.
Lo spazio verrà valorizzato attraverso la realizzazione di percorsi proprio all’interno della nuova area verde, che saranno realizzati da forme curvilinee per favorire il senso di orientamento e la sensazione di serenità. All’interno del giardino saranno ricavate delle aiuole “accessibili” per gli ospiti e interattive e saranno presenti anche alcuni luoghi di sosta con sedute e gazebo dove potersi fermare per godere dell’atmosfera. Il giardino sensoriale sarà un luogo ricco di piante, uccellini, fontanelle d’acqua e colori, che stimoleranno i cinque sensi dei visitatori. Frequentare un giardino sensoriale porta benefici e ha evidenti effetti terapeutici.