Gazzettino

La Casa del sorriso chiede anche più posti-letto per i non autosufficienti. «È in corso il rinnovo dell’autorizzazione per 51 posti per autosufficienti al Comune di Badia Polesine – affermano dal Cda – Inoltre è stata avviata alla Regione la richiesta di conversione di 23 dei 51 posti da “autonomi” in favore di adulti disabili».
Il numero complessivo dei posti letto per le diverse specialità rimane complessivamente di 219. «Sono sempre più evidenti le difficoltà finanziarie degli ospiti e delle loro famiglie nell’affrontare la spesa della retta – proseguono in Casa di riposo – Ad appesantire la situazione si aggiunge in questo una marcata riduzione dell’utilizzo di impegnative di residenzialità da parte dei beneficiari inseriti nelle graduatorie dell’Ulss 18. Le motivazioni sono molteplici, tra le quali la sproporzione tra i posti letto autorizzati e i posti letto accreditati, frutto di una irrazionale pianificazione territoriale dei comuni appartenenti all’area di competenza dell’azienda sanitaria».