Gazzettino

Lendinara – In municipio i vertici della Casa albergo per anziani hanno sottolineato ai sindacati che la scelta di impiegare operatori tramite cooperativa in misura maggiore rispetto a prima è transitoria».
Così parla il sindaco Luigi Viaro dopo l’incontro avuto con presidente, direttore e vicedirettore della Casa albergo per anziani e con le rappresentanze di Cgil, Cisl e Uil. L’intervento dell’amministrazione era stato chiesto dalla Fp Cgil e il sindaco premette di aver convocato l’incontro non per un’invasione di campo, ma per ascoltare le parti e auspicare un ragionamento condiviso sul futuro di quella che per posti di lavoro è la maggiore realtà lendinarese. «La questione generale di fondo è la preoccupazione per un possibile calo del numero di ospiti, a fronte della nascita di nuove strutture nell’area polesana, per cui i timori per il futuro riguardano i posti letto e il mantenimento dei posti di lavoro – precisa Viaro – la Casa albergo ha ribadito che la decisione di estendere all’orario diurno l’esperienza della cooperativa nel nucleo Viola, già sperimentata per il servizio notturno, è provvisoria e serve a compensare una possibile flessione nelle entrate che porterebbe problemi in bilancio. In futuro, con un ampliamento del ventaglio di servizi che la Casa fornisce, ci sarà modo di impiegare appieno il personale dipendente della struttura».
Il tavolo di confronto sul tema si incontrerà nuovamente nelle prossime settimane per aggiornarsi.