La Nuova, 5 gennaio 2016

CAMPONOGARA L’asilo nido chiude i battenti. Questo l’esito di una trattativa sindacale che è fallita e che vede in forti difficoltà a questo punto ben 15 famiglie del comune. Per il Comune di Camponogara e il sindaco Giampietro Menin che avevano promesso ai genitori prima di Natale una soluzione della vicenda con il 2016 , è un colpo durissimo. Ieri mattina le 15 famiglie che fino a pochi giorni prima inviavano i propri figli al nido comunale hanno ricevuto una lettera ufficiale in cui si spiega che l’asilo il 7 gennaio non riaprirà più Quando riaprirà non si sa. Quello che è successo è chiaro: La coop Barchetta di Carta di Campolongo Maggiore, che avrebbe dovuto subentrare nella gestione della struttura gestita prima dalla Cosep chiedeva una rimodulazione del personale, perché i costi superavano gli introiti su una trentina di posti disponibili erano attualmente quindici i bimbi seguiti. Su tre educatrici a tempo pieno e due part-time la cooperativa vuole tenerne una a 38 ore, per poi gestire il resto delle ore con proprio personale. Un piano che è stato giudicato dai sindacati inaccettabile. I genitori stessi avevano chiesto che nonostante i bambini fossero 15, l’organico rimanesse inalterato: Ora fallite le trattative i bimbi restano a casa e i genitori in affanno, stanno tentando di sistemarli in servizi presenti nei comuni vicini. Il sindaco Giampietro Menin però promette che l’asilo non resterò chiuso a lungo «Quello che è successo», dice, «è un fatto grave. Spero ancora in una soluzione della vertenza, mantenendo un alto livello di personale abbassando anche le rette di ingresso per i bimbi».