L’ambito Ostuni-Fasano non ha dato disponibilità a subentrare alla provincia nei contratti specifici
BRINDISI – Il Presidente della Provincia di Brindisi, Maurizio Bruno, e la Dirigente del settore Politiche Sociali, Fernanda Prete, hanno incontrato ieri mattina (28 aprile) le associazioni in rappresentanza dei soggetti diversamente abili e i sindacati della scuola per esporre loro le risultanze dell’incontro avuto con i rappresentanti dei vari ambiti in materia di assistenza ai disabili, in virtù del nuovo quadro normativo che prevede, con l’entrata in vigore della Legge 56 del 2014, il riordino delle competenze e delle funzioni provinciali. Saranno le Regioni, i Comuni o l’Associazione dei Comuni a subentrare alla Provincia nell’assistenza scolastica agli audiolesi, ai videolesi e per il trasporto scolastico.
Tuttavia, la Provincia ha comunicato alle associazioni e ai sindacati che, al momento, un solo ambito, quello di Francavilla Fontana, ha dato la disponibilità a subentrare alla Provincia in tutti i contratti specifici in essere. L’ambito Ostuni-Fasano non ha dato questa disponibilità, pur annunciando proprie determinazioni per l’esecuzione dei servizi attesi. Mentre, gli ambiti Brindisi/S.Vito dei Normanni e Mesagne non erano presenti all’incontro.
“Il nodo – ben evidenziato dal presidente Bruno, nonché sindaco di Francavilla Fontana – resta quello delle  risorse finanziarie, auspicando che le Regioni e lo Stato non possano operare ulteriori tagli ai trasferimenti a favore degli Enti locali”.