L’Unione dei Comuni della Bassa Romagna è venuta a conoscenza che la Guardia di Finanza ha chiesto informazioni sul personale non sanitario (“badanti”) che accede occasionalmente all’ospedale “Umberto I” di Lugo per fornire assistenza non sanitaria temporanea ai vari pazienti/degenti per effettuare controlli sulla regolare posizione fiscale. “Accogliamo con favore questi controlli della Guardia di Finanza – ha commentato il presidente dell’Unione Luca Piovaccari – che dimostrano l’attenzione del Corpo nei confronti di una struttura pubblica primaria quale è l’ospedale. Interventi come questo sono la miglior garanzia per tutte le persone oneste che svolgono queste attività in modo professionale rispettando le normative di riferimento“