Più di 18 milioni di euro alla provincia di Lecce per curare gli anziani al proprio domicilio

Nel Salento arriva una pioggia di soldi dal Ministero dell’Interno, che si aggiungono alle risorse di Asl e Comuni. Per curare ed assistere gli anziani over 75 la Puglia ha ricevuto 37 milioni 417mila euro. In base al 2^ riparto del Pac (piano di azione e coesione), alla Asl di Lecce sono destinati 8.333.793 euro.
Nei giorni scorsi i sindaci dei comuni capofila hanno firmato le convenzioni fra Distretti sociosanitari e Ambiti di zona.
Questo per quanto riguarda l’aspetto assistenziale, che coinvolge i comuni. Sul versante sanitario invece, agli anziani over 65 della provincia di Lecce, per il tramite della Asl, la Regione ha destinato altri 9.983.782 euro, per curare in casa 6.752 utenti.
Le direttive per le Cure domiciliari integrate (Cdi) sono contenute nella delibera 390 del 21.4.2015, che individua la «regia aziendale» nella “Conferenza dei direttori di distretto”.
Per ogni Distretto sono stati individuati gli utenti over 65, il bisogno di Infermieri professionali, di Terapisti, di Operatori sociosanitari (Oss) e gli specialisti.

Nel dettaglio l’elenco della ripartizione dei fondi Asl, compreso il numero di ore di assistenza.

Campi 773 utenti – 20 Inf. – 5 Terapisti – 7 Oss + specialisti 1.142.893 euro 49mila ore
Casarano 583 utenti – 15 Inf. -4 Terapisti – 6 Oss + specialisti 862.100 euro 37mila ore
Gagliano 729 utenti – 19 Inf.– 5 Terapisti – 7 Oss + specialisti 1.078.721 euro 46mila ore
Galatina 536 utenti – 14 Inf. – 3 Terapisti – 5 Oss + specialisti 792.197 euro 34mila ore
Gallipoli 627 utenti – 16 Inf.- 4 Terapisti – 6 Oss + specialisti 927.227 euro 40mila ore
Lecce 1.427 utenti – 37 Inf. – 9 Terapisti – 14 Oss + specialisti 2.109.792 euro 90mila ore
Maglie 476 utenti – 12 Inf.- 3 Terapisti – 5 Oss + specialisti 703.695 euro 30mila ore
Martano 435 utenti – 11 Inf. – 3 Terapisti – 4 Oss + specialisti 642.670 euro 27mila ore
Nardò 747 utenti – 19 Inf. – 5 Terapisti – 7 Oss + specialisti 1.104. 176 euro 45mila ore
Poggiardo 419 utenti – 11 Inf. – 3 Terapisti – 4 Oss + specialisti 620.305 euro 27mila ore

Totale 6.752 utenti 9.983.782 euro

Dalla Asl fanno sapere che si punta a un target- copertura pari al 3,8% degli anziani con più di 65 anni. Oggi la Puglia copre il 2,34%, rispetto alla media nazionale che è del 4,3%.
Dal quadro emerge che si spendono circa 10 milioni di euro così ripartiti: Infermieri (5 milioni 774mila) – Terapisti (1 mln 443mila) – medici di base (658mila) – Specialisti (338mila) – Operatori Oss (1 milione 770 mila).
A queste risorse si aggiungono gli 8.333.793 euro del Ministero. Di seguito il quadro di dettaglio:

Campi Salentina 8 comuni 9.688 utenti 948.952,00 euro
Casarano 7 comuni 7.294 utenti 714.457,00 euro
Gagliano del Capo 15 comuni 9.373 utenti 918.097,00 euro
Galatina 6 comuni 7.007 utenti 686.345,00 euro
Gallipoli 8 comuni 7.694 utenti 753.637,00 euro
Lecce 10 comuni 17.525 utenti 1.716.596,00 euro
Maglie 12 comuni 6.160 utenti 603.380,00 euro
Martano 10 comuni 5.566 utenti 545.197,00 euro
Nardò 6 comuni 9.131 utenti 894.393,00 euro
Poggiardo 15 comuni 5.643 utenti 552.739,00 euro
Totale 8.333.793 euro
Totale generale 18.317.575 euro

In provincia di Lecce gli anziani ultra 65enni sono 177.672, su una popolazione residente di 807.256 al 1^gennaio 2014 (dati Istat). Gli ultra 75enni sono 88.342 e gli ultra 85enni sono 23.893 (negli ultimi 7 anni sono cresciuti del 50%).Gli anziani non autosufficienti nella Asl di Lecce sono circa 4.400, un tasso maggiore perché nel Salento l’aspettativa di vita è cresciuta vistosamente.