Arena 19 dicembre

Il polo della riabilitazione dell’ospedale «San Biagio» di Bovolone ha aperto i battenti. Ieri mattina, infatti, l’assessore regionale alla Sanità, Luca Coletto, assieme al consigliere regionale Massimo Giorgetti e al direttore generale dell’Ulss 21 Massimo Piccoli, ha inaugurato il nuovo reparto, da 35 posti letto, che ha «assorbito» l’attività del «Chiarenzi» di Zevio, dismesso per effetto della riorganizzazione ospedaliera stabilita dalla Regione.
Il taglio del nastro della nuova unità, che occupa il secondo ed il terzo piano del polo sanitario con stanze per i degenti ma anche quattro palestre attrezzate ed ambulatori medici, è avvenuto alla presenza di un folto pubblico di sindaci, medici, autorità ed esponenti politici locali e regionali. I pazienti hanno già cominciato ad affluire nei piani rimessi a nuovo dopo sei mesi di intenso lavoro, che sono costati complessivamente 2,5 milioni di euro