Il Corriere delle Alpi, 20 settembre 2015

PEDAVENA Erano più di cento gli atleti che hanno preso parte alla quarta edizione delle Olimpiadi Piave, la manifestazione a carattere ludico-sportivo pensata per tutti gli anziani residenti nelle case di riposo della provincia. Solitamente le Olimpiadi si svolgevano nella frazione di Colderù a Lentiai, nell’ambito della Sagra di San Giacomo, ma quest’anno, causa le temperature troppo elevate per gli anziani atleti, è stato necessario posticiparle a settembre nel capannone allestito per la sagra della Madonna del Caravaggio a Travagola di Pedavena. La manifestazione si è svolta nelle giornate di martedì e mercoledì: la prima dedicata alle persone deambulanti, mentre la seconda a quelle in carrozzina. «Anche quest’anno molte strutture hanno risposto positivamente all’appello degli organizzatori», spiegano gli educatori delle case di riposo. «All’evento erano presenti anziani dei centri di Trichiana, Mel, Lentiai, Fonzaso, Cesiomaggiore, Feltre e Pedavena». Nella prima giornata di giochi tante sono state le sorprese e i colpi di scena. Ecco le classifiche: nella gara di barattoli maschile al primo posto Ugo De Paris (casa di soggiorno di Mel), seguito da Natalino Grando (Fonzaso) e da don Enrico Zasio (Pedavena). Per il canestro a terra maschile: primo Angelo Nardin (Feltre), secondo Ugo De Paris (Mel) e terzo Raimondo Canal (Trichiana). Sul fronte femminile, nella gara barattoli prima classificata Adelia Colle (Mel), seconda Irene Chiea (Pedavena) e terza Angela Forcellini (Pedavena). Nel canestro a terra il podio è risultato composto da Maria Dalla Rosa (Pedavena), Angela Forcellini (Pedavena) e Paola Da Canal (Mel). Nella seconda giornata, la mattina è cominciata con qualche goccia di pioggia, ma nulla ha fermato gli anziani atleti. Barattoli maschile: Federico Bortolas (Lentiai), Angelo Cesa (Mel) e Virgilio Balbin (Trichiana). Canestro a terra maschile: Virgilio Balbin (Trichiana), Angelo Cesa (Mel), Roberto Sovilla (Trichiana). Barattoli femminile: Santina Menel (Mel), Celestina Deola (Mel), Linda Cassol (Pedavena). Canestro a terra femminile: Rosa D’Agostini (Lentiai), Santina Menel (Mel), Giovanna De Toffol (Lentiai). Quest’anno è poi stato aggiunto un piccolo riconoscimento per gli atleti “meno giovani”, sezione maschile e femminile, che hanno partecipato alla giornata. Martedì i riconoscimenti sono andati ad Albino Balzan, di 97 anni della casa di soggiorno di Pedavena, e a Olga Pellin, 94 anni, sempre da Pedavena. Mercoledì il premio “meno giovani” è andato ad Angelo Cesa, 90 anni, della casa di riposo di Mel, e a Linda Cassol, 94 anni, di Pedavena.