Gazzettino 17 dicembre

Villa Campello ancora di più al servizio della comunità. Rinnovata la convenzione gratuita con l’Ulss 15 Alta Padovana che gestirà alcuni spazi della villa per una serie di servizi: lo spazio per l’accoglienza delle mamme, lo sportello dedicato alla donna, il progetto autonomie per il sostegno dei giovani affetti da autismo e lo spazio giovani. «La volontà dell’amministrazione – commenta il sindaco Katia Maccarrone – è quella di rendere sempre più vivo e attivo come centro socio- culturale il complesso di villa Campello. Riteniamo importante la presenza di servizi gestiti dalla nostra Ulss 15 e rivolti alle giovani mamme, alle famiglie, ai disabili, ai ragazzi, alle donne che subiscono violenza. Risposte importanti che possono essere più efficaci e vicine alla gente se collocate in spazi come questi sul territorio. Ringrazio il personale della Biblioteca e dell’ufficio cultura per la gestione della struttura e delle attività sempre più multiformi e qualificate». L’ala est della villa è adibita a Casa delle Associazioni con la presenza stabile della locale Pro Loco e di numerose associazioni; al pianterreno è ricavata una sala conferenze dalla capienza di 50 posti, sempre più utilizzata per incontri pubblici.