Si chiude settembre, Mese dell’Alzheimer, occasione di sensibilizzazione che anche varie strutture associate Uneba hanno vissuto con propri eventi,

Concludiamo la riflessione proponendo alcuni dati tratti dal Rapporto Mondiale Alzheimer 2015, che potete trovare qui in sintesi in italiano e qui in versione integrale in inglese. Il Rapporto suona un fragoroso campanello d’allarme: è in arrivo un’epidemia di casi di demenza.

Nel mondo ci sono 46,8 milioni di persone affette da una forma di demenza, di cui il 58% vive in Paesi a basso o medio reddito. Si stima che saranno 131 milioni nel 2050.

In Europa ci sono 10,5 milioni di persone affette da demenza.

Ogni anno 9,9 milioni di nuovi casi di demenza: uno ogni 3,2 secondi. In Europa 2,5 milioni di casi.

I costi globali della demenza sono cresciuti da 604 miliardi di dollari nel 2010 a 818 miliardi di dollari nel 2015 e ci si aspetta che raggiungano mille miliardi d1 dollari in soli tre anni. Il 20% sono costi medici, 80% i costi dell’assistenza, formale e informale

La malattia colpisce più donne che uomini ed aumenta la sua diffusione con l’aumentare dell’età delle persone, e queste tendenze dovrebbero verosimilmente rimanere immutate.

Ecco un’infografica di sintesi del Rapporto.

infog