Skip to content

Nonni del Cuore: dialogo intergenerazionale al Civitas Vitae Angelo Ferro

“Nonni del cuore” è uno dei progetti di volontariato di enti Uneba selezionati attraverso una ‘call Uneba’ e presentati in occasione del convegno nazionale Uneba “Custodi della fragilità” di ottobre 2020, nello worksh0p sulle buone pratiche di volontariato. Ecco il video del workshop sul volontariato Uneba e l’elenco di tutti i progetti presentati.

Ecco il progetto “Nonni del cuore” presentato dai suoi artefici.

Nonni del Cuore

Associazione Agorà Terza Età Protagonista 

Padova

In Italia, l’aumento della popolazione over 65 ha capovolto la piramide generazionale e il longevo attivo è chiamato a rispondere a diverse sfide: invecchiare bene, superare il rischio dell’isolamento e della solitudine e contribuire ad un welfare di relazione.
Su queste premesse e da una felice intuizione del Prof. Angelo Ferro allora Presidente della Fondazione OIC, nasce così la Progettualità “Nonni del cuore” dell’Associazione Agorà. Il desiderio di promuovere un crescente incontro tra generazioni nelle diverse età della vita si unisce alla presenza di un contesto facilitante: la Civitas Vitae A. Ferro prima Infrastruttura di coesione sociale in Italia. Un complesso di strutture residenziali per anziani, un Centro Infanzia 0-6 anni intergenerazionale, un Museo del Giocattolo incastonato in una delle residenze, una Pista didattica per l’educazione stradale, un Palazzetto per lo sport inclusivo e 3 associazioni tra cui Agorà – Terza Età Protagonista. Una cittadella che permette la vita e coesistenza di diverse generazioni. Le strutture “materiali” creano solo parte del contesto, a fare la differenza sono le strutture “non materiali”: intrecci virtuosi di relazioni, di collaborazione e dialogo che permettono un “fare insieme” tra generazioni.

L’idea e il sogno era la creazione di una rete di relazioni, una trama integrata tra generazioni: i “nonni del cuore” (la generazione degli anziani attivi del territorio) e i bambini e ragazzi (la generazione della prima infanzia e preadolescenza). Per realizzare una progettualità così articolata e delicata di coinvolgimento di “over 65” e bambini anche molto piccoli, è stato necessario progettare con cura vari step: dal percorso di empowerment e formazione denominato “Nonni del cuore…in azione” all’accompagnamento dei volontari all’interno di contesti e progetti anche molto diversi. Il percorso mira a facilitare sia le capacità e potenzialità di persone longeve, sia le competenze necessarie alle diverse fasce d’età dei bambini, per sostenere la crescita e il passaggio di esperienza e di memoria storica da una generazione all’altra per il “bene comune”, con modalità che garantiscano “beneficio reciproco” in linea con i più recenti programmi scientifici intergenerazionali.

Il percorso “Nonni del Cuore in Azione” accessibile dopo il Percorso Protagonisti di relazioni generative (PRG) per la longevità e l’invecchiamento attivo, prevede 17 giornate su temi psicopedagogici per facilitare le relazioni intergenerazionali; è realizzato con tecniche di comunicazione attiva, brainstorming e formazione sul campo. I Percorsi di empowerment in ottica di “civil servant” producono proattività, generatività e coesione sociale.

Oltre 100 soci dell’associazione Agorà, si sono inseriti in progettualità educative ed intergenerazionali alla Civitas Vitae coordinati da una psicologa esperta in attività psicoeducative ed intergenerazionali e da personale educativo: “Nonni del cuore alla scuola d’infanzia”, “Sentimenti Con-tatto”, “Nuovi Passi”, “Spazio 0-1”, “Nonni del cuore al Museo”, “SicuraMente in Pista”, sono solo alcuni dei progetti intergenerazionali svolti in maniera sistematica e non estemporanea a garanzia di un benessere tra generazioni. Altri progetti di durata da 3 mesi a 3 anni a cui è stata chiesta la partecipazione dei “nonni del cuore”: “Efficacemente”, “Scuola X”, Il Caffè delle Lingue, i progetti Erasmus Plus H.I.H.T.A.S.T. (Hand in hand to a social tomorrow) e KEY Competences, il progetto americano B.C.L.T (Building a Community Legacy Together), in fase di lancio con durata triennale l’European Senior Exchange hanno visto anziani longevi, anziani e giovani anche con disabilità, ragazzi e adolescenti mettersi a disposizione l’un l’altro per uno scambio ed arricchimento reciproco.

Durante questo difficile e lungo periodo di pandemia, i nonni del cuore rinchiusi in casa e impossibilitati a fare attività intergenerazionale, non si sono abbattuti ma hanno partecipato a progetti di ricerca avviati da Università italiane e straniere, rispondendo a questionari scritti, intervenendo in videoconferenza a dibattiti e interviste. Finché necessario, porteranno avanti attività interrotte, con approccio tecnologico e relazione a distanza, cogliendo queste nuove sfide per stare in relazione ed arricchirsi culturalmente ed affettivamente.

La progettualità è a tempo indeterminato, perché tutti, anche gli stessi longevi, vorrebbero avere al loro fianco un “nonno del cuore”. La stessa è interpretazione di un modello di longevità e invecchiamento attivo che ha anticipato quanto formalizzato dalla L.R. Veneto 23/2017 (Invecchiamento Attivo).

Giancarla Milan, Presidente di AGORA’ Laboratorio Terza Età Protagonista
Alessandra Bocchio Chiavetto, Coordinatrice Percorsi “PRG” e “Nonni del cuore in azione”

PS Un particolare ringraziamento alla signora Milan per avere presentato con passione il progetto al convegno Uneba in una giornata per lei delicata

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Concorso di cucina per Rsa: vince San Vito al Tagliamento, associata Uneba

La Rsa con la cucina migliore è l’associato Uneba Friuli Venezia Giulia Casa di riposo “Parrocchia Ss. Vito
Leggi di più

Exposanità – Stand di Uneba

Uneba è presente a Exposanità allo stand A40 del Padiglione 32. Un particolare ringraziamento a chi ha contribuito
Leggi di più

Risk management nel sociosanitario – Voci dal convegno di Bereguardo

Riceviamo e pubblichiamo da Uneba Pavia sintesi del convegno “Il risk management nell’evoluzione del sistema sociosanitario”, patrocinato da
Leggi di più

Minori – Convegno Uneba a Napoli il 14 e 15 giugno 2024

“Il futuro delle giovani generazioni – Le sfide nel lavoro educativo e di cura” è il titolo del
Leggi di più

Exposanità – Convegno sull’assistenza territoriale con Uneba

All’interno di Exposanità – “Ci sta a cuore chi cura” 23esima edizione della manifestazione internazionale al servizio della
Leggi di più

Record di centenari da Guinness – Il 4 maggio il tentativo a Padova

Sabato 4 maggio 2024 alla Civitas Vitae di  Padova il più grande raduno di centenari al mondo, da registrare
Leggi di più

Convegno nazionale di Pastorale della Salute con Uneba

Si svolge a Verona dal 7 al 15 maggio il XXV  convegno nazionale della Pastorale della Salute della
Leggi di più

Forum Non Autosufficienza 2024 a Milano con Uneba

Uneba, con le sue proposte e i suoi esperti, è protagonista al Forum della Non Autosufficienza  e dell’autonomia
Leggi di più

Sponsor