Le associazioni senza scopo di lucro e le fondazioni che non svolgono attività di impresa non sono considerate imprenditori commerciali: quindi per questi soggetti, anche se hanno partita Iva non vale il limite di 2000 euro annui con cui possono retribuire ogni lavoratore attraverso voucher lavoro.

Lo chiarisce l’Inps con il messaggio 8628 del 2 febbraio 2016.