Skip to content

Nipoti di Babbo Natale – Realizza i desideri degli ospiti delle Rsa


Proseguiamo la presentazione delle buone pratiche di volontariato sociosanitario premiate al convegno nazionale Uneba “Custodi della fragilità” di ottobre 2020

Qui il video della presentazione di questo e degli altri progetti.

Nipoti di Babbo Natale – Associazione Un Sorriso In Piu’

Il progetto Nipoti di Babbo Natale consiste in un sito – www.nipotidibabbonatale.it – sul qual le residenze per anziani di tutta Italia hanno la possibilità di pubblicare i desideri dei propri ospiti e chiunque, visitando il sito, può scegliere di realizzare il desiderio che più lo emoziona. In poche settimane, prima di Natale 2019, sono stati realizzati i desideri di 2550 anziani in tutta Italia.
Grazie al progetto “Nipoti di Babbo Natale” tutti possono realizzare il sogno di un anziano che vive in casa di riposo: un piccolo gesto che si trasforma in qualcosa di magico.

Nipoti di Babbo Natale è uno strumento innovativo di contrasto alla solitudine. Il progetto mette al centro la cura dell’anziano, a partire dalla possibilità per lui di esprimere un desiderio e riscoprire una dimensione di ascolto di sé e di affermazione della propria identità; permette di rielaborare i vissuti dolorosi di questi mesi e le paure rimaste per rivolgere uno sguardo fiducioso al futuro, nell’attesa di incontri felici. Il progetto regala un momento di felicità sia all’anziano, che vive l’emozione di sentirsi scelto, speciale per qualcuno, sia al nipote di Babbo Natale, che decide di esaudire il desiderio di uno sconosciuto, sperimentando la gioia del proprio dono.

Nipoti di Babbo Natale riesce a creare una relazione speciale tra l’anziano, che ritrova la speranza nel futuro e il nipote di Babbo Natale, che ha voglia di credere nei sogni. Ogni desiderio realizzato diventa l’opportunità di far nascere una nuova amicizia anche a distanza, grazie alla preziosa mediazione degli operatori. Nipoti di Babbo Natale rappresenta, in questo anno particolare, una delle rare opportunità di accedere virtualmente alle RSA, donando emozioni e calore reali agli anziani.

Nipoti di Babbo Natale è una grande opportunità per le case di riposo per il suo valore pedagogico e sociale. Pedagogico, perché mette al centro la tematica del “desiderio ritrovato”, promuove un processo di ascolto e di cura autentica della persona anziana. Sociale, perché è strumento attraverso il quale mettere in luce la cura e l’attenzione che le case di riposo dedicano agli anziani; una possibilità per instaurare relazioni nuove, aprire le proprie porte e mostrare la vitalità e l’amore che caratterizzano questi luoghi.

Le strutture aderenti ricevono le credenziali per accedere all’area riservata del sito www.nipotidibabbonatale.it e, in autonomia, possono mettere online i desideri (regali o esperienze) dei propri anziani, descrivendoli con una breve storia. Il numero di desideri che ciascuna struttura potrà caricare è libero, in funzione della propria capacità di gestirne la realizzazione, curare i rapporti con i nipoti e documentarne la consegna.

Chiunque può diventare nipote di Babbo Natale e realizzare il sogno di un anziano che vive in una casa di riposo. Il nipote seleziona un desiderio e automaticamente la struttura riceve tutte le informazioni necessarie per contattarlo e per concordare tempi e modi per la consegna o per la realizzazione dell’esperienza. È compito degli operatori delle RSA raccogliere ed inserire i desideri degli anziani sul sito, raccontando una breve storia e organizzare la consegna o la realizzazione del desiderio, oltre a curare il momento della consegna del regalo, con particolare cura della relazione con il nipote Il ruolo degli operatori che accompagnano la realizzazione del progetto all’interno delle strutture è centrale: dalla loro capacità di gestire i rapporti con i nipoti dipende il successo dell’iniziativa.

 

Non vediamo l’ora di domani per raccontare Nipoti di Babbo Natale a tutta Italia durante il Convegno “Custodi della…

Pubblicato da Nipoti di Babbo Natale su Giovedì 15 ottobre 2020

No comment yet, add your voice below!


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Veneto – Accreditamento strutture sociosanitarie, avviso straordinario

Regione Veneto apre una procedura straordinaria di accreditamento per le strutture sociosanitarie: per il rilascio  a soggetti non
Leggi di più

Papa Francesco: non abbandonate gli anziani!

“Nella vecchiaia non abbandonarmi” è il tema della IV Giornata mondiale dei nonni e degli anziani che la
Leggi di più

Master per manager del sociosanitario con Uneba Veneto e Univr

Master di primo livello in management dei servizi sociosanitari di Università di Verona e Uneba Veneto: al via
Leggi di più

Disturbi neurocognitivi, convegno Oic e Uneba Veneto

Costruire una buona prassi nella presa in carico dei disturbi cognitivi che sia condivisa tra tutti i servizi
Leggi di più

Anziani, cura, valori – Convegno Uneba a S.Giovanni Lupatoto, Verona

“Valori e valore nella cura della persona anziana – Etica e sostenibilità dei servizi, strategie di innovazione e
Leggi di più

Combinare sapore e benessere: la cucina per anziani alla Provvidenza

Mangiare bene è stare bene, la qualità dei pasti è qualità della vita. Il servizio di cucina è
Leggi di più

FVG – Retta Rsa, il contributo regionale salirà a 23,5 euro

Rette Rsa in Friuli Venezia Giulia, aumenta di 2 euro al giorno il contributo regionale per l’abbattimento della
Leggi di più

Crotone: gli enti Uneba garantiscono l’Adi, la Asp non li paga

Il servizio Adi (Assistenza domiciliare integrata) nella provincia di Crotone è vicino all’obiettivo del Pnrr di garantire prestazioni
Leggi di più

Sponsor

zucchetti health care