Uneba, con il suo presidente nazionale Franco Massi, è stata scelta come relatrice per la riunione del 25 maggio dell’Intergruppo Parlamentare “Longevità. Prospettive socio-economiche”, di cui Uneba fa parte dalla nascita.

I NOSTRI ANZIANI NON SONO UN BUSINESS

Il sociosanitario in Italia, ha ricordato Massi, è composto al 60% da enti non profit, al 15% da enti pubblici, al 25% da enti non profit.

I numeri sono approssimativi, ma chiari: la grande maggior parte di chi si dedica ad anziani, persone con disabilità o altre fragilità non lo fa per business.

NON BASTA CURARE LA SALUTE, BISOGNA PRENDERSI CURA DELLA PERSONA

Durante la pandemia, le reti dei servizi sanitari, sociali e sociosanitari non hanno dialogato adeguatamente, ha sottolineato Massi.

Quel che è necessario, ha aggiunto, è invece ora partire dal curare le persone e arrivare al prendersi cura. Ad una presa in carico complessiva della persona, che non riguarda solo le condizioni di salute, ma anche le relazioni, i legami famigliari, l’abitazione, i rapporti con la comunità (quartiere, paese, città… ) in cui vive.

TANTI SERVIZI COMPLEMENTARI AL SERVIZIO DELLA PERSONA

In Italia, dove comunque ci sono molti meno posti letto per anziani rispetto alla media europea, possiamo stimare che un 10% delle persone accolte in residenza sanitaria assistenziale potrebbe invece usufruire di altri servizi. Ma, ha aggiunto Massi, il problema è che spesso questi servizi non ci sono.

Di quali servizi stiamo parlando? Ad esempio mini alloggi, centri diurni, comunità alloggio, assistenza domiciliare. Sono tutti strumenti della rete sociosanitaria – che molti enti Uneba già forniscono. Si deve puntare a organizzare un continuum di tutti questi. Un continuum, non delle mutue alternative.

ANZIANE CHE VIVONO SOLE A CASA PROPRIA: COSA FACCIAMO PER LORO?

In Italia. ha evidenziato Massi, ci sono 2,7 milioni di donne e uomini con più di 80 anni che vivono a casa propria da sole e da soli. E’ a loro che dobbiamo anzitutto guardare e pensare. Perché non ci ammala solo di Covid ma anche di solitudine. (Ed è proprio per questo che, come i lettori di www.uneba.org ricorderanno, Uneba, assieme ad altri, per mesi ha chiesto di vaccinare anche un parente, per ogni anziano ospite di casa di riposo)

Gli incontri dell’Intergruppo sono a porte chiuse.

Martedì 25, oltre a Uneba, sono stati relatori Pierpaolo Sileri, Sottosegretario alla Salute, monsignor Vincenzo Paglia, presidente della Commissione presso il Ministero della Salute, e Giuseppe Milanese, presidente di Confcooperative Sanità.

Uneba ringrazia l’Intergruppo, ed in particolare la sua promotrice sen.Paola Taverna, vicepresidente del Senato, per l’invito a partecipare come relatori.