Skip to content

Obbligo mascherine in Rsa – L’ordinanza del Ministro Schillaci e il commento di Uneba

Prorogato al 31 dicembre 2023 l’obbligo di utilizzo di mascherine in Rsa in scadenza il 30 aprile 2023. Lo stabilisce l’ordinanza firmata dal ministro della salute Orazio Schillaci.

Ordinanza Mascherine: obbligo in Rsa fino al 31.12.23

L’ordinanza all’articolo 1 stabilisce che

E’ fatto obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie  respiratorie ai lavoratori, agli utenti e ai visitatori delle strutture sanitarie all’interno dei reparti che ospitano pazienti fragili, anziani o immunodepressi, specialmente se ad alta intensità di cura, identificati dalle Direzioni Sanitarie delle strutture sanitarie stesse. L’obbligo è esteso ai lavoratori, agli utenti e ai visitatori delle strutture socio-sanitarie e socio-assistenziali, comprese le strutture di ospitalità e lungodegenza, le residenze sanitarie assistenziali, gli hospice, le strutture riabilitative, le strutture residenziali per anziani, anche non autosufficienti, e comunque le strutture residenziali di cui all’art. 44 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 12 gennaio 2017.

Ma, come ha ricordato il presidente Uneba Franco Massi in un intervento in diretta a Radio InBlu, le Rsa sono, per operatrici e operatori, luoghi di lavoro, ed è quindi in capo anzitutto al medico del lavoro del singolo ente dare le disposizioni per la tutela della salute.

Inoltre le Rsa sono luoghi di vita, in cui gli anziani trascorrono la loro vita, e le responsabilità della tutela della loro salute è in capo alle direzioni sanitarie.

Nelle precedenti disposioni del Ministero c’è sempre il riferimento alla responsabilità finale della direzione sanitaria del singolo ente.

Nella parte finale dell’intervista Massi presenta anche il convegno di Bari e le sue motivazioni: l’efficienza e la qualità del servizio degli enti alle persone fragili passa anche per il rispetto delle disposizioni di legge.

Ascolta l’intervista al presidente Massi (dal minuto 19)

1 Comment

  1. Buongiorno, non ci vuole l’obbligo,ma bensì una raccomandazione ma la scelta dipende da noi operatori..quando sono vicino ad un ospite che non sente la devo togliere….quindi non obbligo..ma raccomandazione quindi una scelta personale…e se vogliamo dirla tutta,e i no vax che sono rientrati…mi fermo qui pensateci. Grazie


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

HAI DOMANDE O DUBBI?

I commenti dei lettori sono benvenuti. Dopo un rapido controllo, li pubblicheremo tutti, tranne quelli che contengono insulti o non hanno a che fare con Uneba. Uneba non può prendersi l’impegno di rispondere a tutti i commenti.

Agli enti in regola con la quota di adesione all’Uneba offriamo un servizio di assistenza gratuita sull’applicazione del contratto Uneba: è necessario inviare il proprio quesito a sail@uneba.org. Come da Regolamento Uneba, non sarà data risposta a quesiti provenienti da singoli lavoratori.

Potrebbe interessarti

Disagio minorile, sfide educative e buone pratiche nazionali – Convegno Uneba a Napoli

Due giorni per parlare del disagio minorile e delle fatiche di bambini, ragazzi, giovani. Per raccogliere riflessioni su
Leggi di più

Musica per l’autismo: la Calicanto Band (Uneba Fvg) a In&Aut

La band di musica integrata La Calicanto Band dell’associato Uneba Friuli Venezia Giulia Asd Calicanto è stata protagonista
Leggi di più

Samaritanus Care, infermieri dall’estero per Uneba e Aris – Video

Venerdì 17 alle 12 a Palazzo Grazioli a Roma conferenza stampa di presentazione di  Samaritanus Care, progetto per l’inserimento
Leggi di più

Il futuro e i bilanci delle Rsa: convegno dell’Osservatorio

“Rsa: perché sono indispensabili e insostituibili”. Lo spiegherà il convegno dell’Osservatorio settoriale sulle Rsa di martedì 28 a
Leggi di più

Territorio e tecnologia: il futuro delle Rsa secondo Uneba

Il futuro delle Rsa e dei centri servizi per anziani sta nel mettere le loro competenze e tecnologie
Leggi di più

Uneba: la persona al centro delle relazioni di cura

Il futuro nel settore sociosanitario di ispirazione cristiana: la Persona al centro delle relazioni di cura è la relazione
Leggi di più

Emendamento Giorgetti Superbonus, Uneba: più fondi per il Terzo Settore

Emendamento Giorgetti sul Superbonus, i 100 milioni previsti sono un aiuto piccolissimo per le decine di migliaia di
Leggi di più

Minori – Convegno Uneba a Napoli il 14 e 15 giugno 2024

“Il futuro delle giovani generazioni – Le sfide nel lavoro educativo e di cura” è il titolo del
Leggi di più

Sponsor