La giunta della Regione Lombardia ha approvato il Piano operativo regionale sull’autismo con la delibera 5415 del 25 ottobre 2021.

Il Piano passa ora all’approvazione  del consiglio regionale.

Il Piano Operativo Regionale Autismo è realizzato in collaborazione con il Gruppo Tecnico di Approfondimento sui Disturbi dello Spettro Autistico, di cui fanno parte anche rappresentanti di enti Uneba: Serafino Corti di Fondazione Sospiro e, per Fondazione Sacra Famiglia, il compianto Lucio Moderato, Paola Ferrazzi, Cecilia Carenzi.

Proprio “al prof.Lucio Moderato con immensa gratitudine” è dedicato il Piano.

Il Piano punta a garantire la continuità assistenziale tra i servizi per l’età evolutiva e quelli per l’età adulta.

I principali obiettivi del Piano, spiega il comunicato della Regione, sono:

  • garantire alla persona con Disturbi dello Spettro Autistico (Asd) la globalità e la continuità di presa in carico in tutte le fasce di età
  • integrare e stabilizzare gli esiti positivi delle azioni innovative e le buone prassi
    delineare un modello di riferimento unitario per Ats, Asst ed Enti gestori, nella direzione di una presa in carico integrata
  • stabilire sinergie tra i diversi ambiti d’intervento
  • offrire un’attività di comunicazione per aiutare la persona con Asd ad esercitare consapevolmente i propri diritti.