Ecco le proposte di Uneba Lombardia per le modifiche alla legge 23/2015 della Regione Lombardia, come presentate nell’incontro Uneba Lombardia di venerdì 23 aprile, che potete rivedere qui o nello schermo in fondo a questa pagina.

Uneba Lombardia ha presentato nel documento i principi di fondo, e gli aspetti che stanno più a cuore alla cultura associativa, in merito alle modifiche alla legge 23, architrave del sistema sanitario e sociosanitario regionale. Successivamente, come ha evidenziato il presidente Luca Degani, Uneba Lombardia potrà presentare una proposta dettagliata di articolato di legge o comunque partecipare al confronto nelle sedi istituzionali.

“Si ipotizzano – si legge nella conclusione del documento Uneba Lombardia –  alcuni correttivi attraverso i quali meglio consentire la concreta applicazione e la garanzia della tutela dei cittadini, in particolare dei cittadini “fragili”/”vulnerabili”/”cronici” e delle loro famiglie che oggi costituiscono una rilevante parte della domanda di servizi di natura sanitaria e sociosanitaria.
(…) Si è scelto (…) di “centrare” il nostro interesse sulla dimensione territoriale ritenuta, a nostro parere,
fondamentale per garantire il raggiungimento dei risultati attesi e pensati nella Legge 23. Si richiede fortemente una “centralità” del territorio nelle diverse articolazioni (…) su cui articolare la programmazione dei servizi territoriali sociosanitari e su cui individuare la presenza di equipes di operatori dedicate garantendo una reale “presa in carico” integrata.

A presentare nello webinar il documento è stato l’estensore Virginio Marchesi, e con lui alcuni dei componenti del Gruppo di lavoro Uneba sulla legge 23: Virginio Brivio, Carlo Mario Mozzanica, Rodolfo Vialba. Stefania Pozzati, Luigi Leone, Emilio Tanzi, Francesco Chiodaroli, Paola Lodovici, Fabrizio Lazzarini, Malvina Zanardelli, Serena Kaneklin, Guido Agostoni, Angelo Mainini

Un particolare ringraziamento ai consiglieri regionali, ai rappresentanti della sanità e del sociosanitario pubblico e agli esponenti dei sindacati presenti all’incontro.

Nel video ritrovate anche i loro interventi.