Con la delibera X/740 del 27 settembre 2013 la giunta della Regione Lombardia ha approvato il Piano attuativo per l’utilizzo del Fondo Nazionale per la Non Autosufficienza (FNA), che nel 2013 è stato rifinanziato dal governo dopo il suo azzeramento nel 2011 e nel 2012.

Nel 2013 la Lombardia riceve 41,5 milioni dal Fondo. Per questo ambito la delibera decide di utilizzare, in aggiunta, 3,5 milioni tratti del Fondo sanitario regionale (FSR).

Così il sito Lombardia Sociale sintetizza come la Lombardia intende utilizzare i 45 milioni (Fna+Fsr):

Il Piano stima che in Lombardia ci siano 380 mila anziani (65+) non autosufficienti e/o fragili e 310 mila disabili, di cui 26 mila minorenni; circa 38 mila i disabili gravissimi, di cui poco meno di 5 mila minori. Contiene anche un riepilogo della rete dei servizi domiciliari, diurni e residenziali per disabili e anziani.

Comunicato stampa della Regione Lombardia sul riparto del fondo per la non autosufficienza