Superare la netta separazione tra intervento sociale e sanitario prevista dall’attuale modello di servizi ai minori.

E’ questa una delle indicazioni della Commissione Minori di Uneba Lombardia nel suo intervento al convegno “Programmazione 2022” di Aris e Uneba, del 4 luglio 2022.

“L’intervento sociale e quello sanitario – scrive la Commissione Minori –  vengono tenuti separati dall’attuale modellizzazione prevista da Regione Lombardia (afferiscono a tipologie differenti di finanziamento: Residenziale Educativa e Residenziale Terapeutica). Ma volendo garantire a ogni minore il percorso più idoneo, sarebbe consigliata una maggiore ampiezza di modelli (Comunità Integrata), maggiore flessibilità e capacità di integrazione da parte del Sistema nell’utilizzo di strumenti educativi e/o psicologici da parte della modellizzazione attuale”.

“I minori, scrive inoltre la Commissione, possono fin dall’esordio richiedere periodi di trattamento congiunto (educativo con potenziamento sanitario) per rendere più efficace l’intervento. Gli Enti Gestori sono interessati a partecipare a Tavoli che entrino nello specifico della declinazione delle Linee di Indirizzo di questa nuova unità d’offerta”.